BRAMA DI VIVERE

Numero di pagine: 577

Data di pubblicazione: 2001

Genere: Biografia romanzata


"Brama di vivere" racconta la vicenda umana e artistica di Van Gogh: i luoghi, le esaltazioni, le crisi, le disperazioni e le speranze di un genio della pittura. Dagli anni della vocazione religiosa e dell'apostolato tra i minatori del Borinage al periodo di Nuenen nel Brabante, dal soggiorno parigino a contatto con gli impressionisti francesi, al periodo tormentato di Arles e di Saint-Remy. Nove anni di breve, ma intensa e folgorante ispirazione artistica conclusasi tragicamente con il suicidio in un campo di grano ad Auvers-sur-Oise.



"Egli non è morto. E non morrà mai. Il suo amore, il suo genio,  le cose grandi e belle da lui create sopravvivranno sempre e arricchiranno il mondo."

 

(Queste sono le parole con cui il dottor Gachet, alla fine del libro, ricorda Vincent durante il suo funerale. E non ci sono migliori parole per dirlo).

 

Prima di leggere questa splendida biografia romanzata (fedelissima,  l'autore si è ispirato prevalentemente alle lettere dello stesso Van Gogh) conoscevo solo i fatti più eclatanti: che impazzì, si tagliò un orecchio e morì povero e suicida. Questi non sono certo elementi biografici che possono suscitare fascino, eppure... sarà il tremendo paradosso della sua immensa povertà paragonata ai miliardi che muovono oggi i suoi quadri, o un'affinità più profonda e inspiegabile...non so. È una figura che mi ha sempre attirata, e dopo questa biografia sono convinta che il suo fosse uno spirito straordinario, per caso capitato in un corpo umano, capace di evadere dalla sua prigione solo attraverso la pittura! Irving Stone lo ha compreso ed espresso benissimo, in modo completo, poetico e interessante. 

600 pagine con diversi ritmi, a volte lento, altre incalzante, ma comunque sempre appassionante e accattivante.

Questo libro è puro fuoco. E' passione, tormento, ossessione bruciante per l'arte e la vita. Irving Stone è riuscito a infondere nelle sue pagine lo spirito del grande pittore olandese, a rubare un pizzico di quella luce vibrante che anima i suoi quadri.

 

 



Hai letto questo libro anche tu?

Cosa ne pensi? Lascia una tua recensione, un tuo commento qua sotto! :)

Commenti: 0