DUE O TRE COSE CHE AVREI DOVUTO DIRTI...

Numero di pagine: 320

Data di pubblicazione: 2016

Genere:  Romanzo


C'è una parola segreta che non si può pronunciare alla Qarker Heights, la scuola esclusiva per ragazzi vincenti. La parola che racconta il gesto di Tinni, brillante, sfrontata ex bambina prodigio della TV, che il giorno del suo diciassettesimo compleanno decide di farla finita. C'è un segreto chiuso nel bagno di Merissa, studentessa modello, orgoglio di papà, che sfregia la propria perfezione disegnandosi piccoli tagli sulla pelle. E c'è un segreto nascosto nel cuore di Nadia, timida ed eternamente sbagliata, che cerca amore in una relazione impossibile con il professore di scienze. Tre amiche unite da un filo sottile, ma tagliente come un coltello. Tre segreti che non posssono più essere nascosti e che gridano tutta la rabbia, la fame di vita, il bisogno di essere se stessi, in un cammino di crescita, caduta e redenzione. 



"Ehi, niente male Meris". Tinni le diede una gomitata nelle costole. Ossute com'erano, Merissa accusò il colpo. "Allegra, Meris. Devono valutarti, va bene così". Merissa avvertiva il fiato caldo di Tinni solleticarle l'orecchio. E sentì rizzarsi la sottile peluria del collo. Quel suo particolare odore, un misto di chiodi di garofano tostati, capelli rossi bruciacchiati con una lieve nota acre, salina. "Soprattutto: sii felice, druga. Non mollarmi, ho bisogno della mia migliore amica". Tinni era sincera o la stava prendendo in giro? Oppure faceva come al solito la dispettosa, e non capivi mai se rideva con te o di te?" 

 

Con il suo stile, la scrittrice, solitamente rivolta agli adulti, è stata in grado di comporre un romanzo rivolto agli adolescenti di oggi, alle prese con una crisi esistenziale che forse accomuna un po' tutti quanti: nonostante alle altre persone appaiano perfette, le protagoniste del libro non  si sentono mai abbastanza, insicure su tutto ciò fanno. Questa caratteristica, e l'amicizia in comune con la ragazza che ha scelto di togliersi la vita, sono i temi centrali del libro, in cui si parla (quasi) esplicitamente di suicidio, argomento (talvolta) tabù. 



Hai letto questo libro anche tu?

Cosa ne pensi? Lascia una tua recensione, un tuo commento qua sotto! :)

Commenti: 0