fulmine

Numero di pagine: 207

Data di pubblicazione: 2014

Temi: Sociali, Razzismo


Viene al mondo in automobile, nel pieno di un furibondo temporale, e Fulmine e' il nome che la sua mamma ragazza gli da'. Cresce bello e forte sotto il sole di Puglia, a diciotto anni scalpita; vuole lavorare, partire, andare lontano. Raccogliendo olive e pomodori scopre per la prima volta l’ingiustizia degli uomini; poi, in quel Nord che tanto sognava, vede un uomo cadere da un ponteggio senza protezione, vede persone malmenate a colpi di spranga perche' hanno la pelle di un altro colore. Altri magari girano la testa, oppure si indignano per cinque minuti e poi pensano ad altro. Fulmine no, lui non ci sta: vuol dire no, vuol dire basta. “Non posso stare bene se non faccio qualcosa per cambiare il mondo” confida nella notte alla sua dolce ragazza innamorata. Invoca silenziosamente i suoi eroi: Nelson Mandela, Martin Luther King e Malcolm X. Gli spiegano che e' sempre perdente, la battaglia di un uomo solo. Chiama a raccolta il suo professore d’italiano, che gli aveva raccontato cosi' bene gli errori della Storia: nella cucina del professor Santamaria nasce il piano invincibile, la protesta ‘violenta e pacifica’ che si propaghera' a macchia d’olio e pieghera' i potenti. Segnando il suo destino. Storia di un eroe di oggi: di un ragazzo coraggioso nato per combattere razzismo e ipocrisia. A rischio del suo amore e della sua stessa vita.



 

Perchè leggere questo libro?

Perchè solo alla fine si rivela la reale identità del protagonista, perchè durante tutta la lettura che non riuscivo ad interrompere mi dicevo che doveva essere assolutamente una storia vera, per quanto fotografasse perfettamente una situazione attuale e purtroppo poco conosciuta.

Da donna si rimane affascinati e colpiti da una madre coraggiosa e forte che riveste anche il ruolo di padre e difende il figlio con sacrificio e amore.

 

La lettura di una battaglia non violenta che sembra ormai sorpassata ma che grazie a questo libro ritorna come proposta costruttiva di reazione a ingiustizie.  



Hai letto questo libro anche tu?

Cosa ne pensi? Lascia una tua recensione, un tuo commento qua sotto! :)

Commenti: 0