L'ANNO che non cadDERO LE FOGLIE

Autore: Paola Mastrocola

Numero di pagine: 155

Data di pubblicazione: 2016


“Questa è una storia di vento, di foglie e di scoiattoli. È una storia di timidezza e di coraggio, di ribellione e di saggezza. Di uno strano autunno in cui le foglie si rifiutano di cadere e tutti si domandano perché. Specialmente i bambini, che sanno guardare, e una scoiattola inquieta che ha bisogno di sapere. Ed è soprattutto una doppia storia d’amore: per un amore che non vorrebbe finire mai, ce n’è un altro che vorrebbe iniziare ma non osa. Mentre tutti – umani e animali – cercano di fronteggiare la nuova vita nel Paese in cui non cadono le foglie, la scoiattolina si avventura in un’indagine che finirà per sollevare interrogativi importanti sulla felicità e sulle leggi della natura. Intorno a queste domande soffia il vento, che conosce le storie di tutti, ed è il vento, in questa favola leggera come l’aria, a incrociare i destini, cambiare gli animi e decidere le sorti.”



“Perché si sa, quel che è bene per uno non è detto che sia bene per l’altro. Così che nella vita non si è mai sicuri di cosa sia bene e cosa sia male, e in genere ce la caviamo dicendo che è tutto relativo”

 

“Squirri voleva sapere. Si fermò a pensare. Pensò una notte e un giorno. Sapere, sapere …. Ma certo! Doveva andare in biblioteca, che è il posto del sapere! Lì di certo avrebbe trovato la risposta.” 

 

 

Lo consiglio perché la Mastrocola è sempre una garanzia di parole potenti, che ti fanno entrare nella storia, ti fanno amare i personaggi, anche se sono animali! Va a finire che entri nei loro panni! 

La precisione scientifica e il messaggio ecologico sono un valore aggiunto che ho apprezzato.


Curiosità



Hai letto questo libro anche tu?

Cosa ne pensi? Lascia una tua recensione, un tuo commento qua sotto! :)

Commenti: 0